• Anna

Osservare la natura: prepariamoci al Bioblitz sul Tagliamento

L´anno scorso abbiamo organizzato il primo Bioblitz sul Tagliamento in occasione di un evento globale per avvicinare i cittadini appassionati di natura al "citizen science". Quest´anno durante il Bioblitz (24-25-26 settembre) avremo un´occasione unica di raccogliere informazioni su tutti gli organismi che vivono nel Tagliamento!



Se ami la natura, e ti piace riconoscere piante e animali che incontri durante passeggiate, corsette e giretti, questo post è per te.


Forse avrai già l´abitudine di usare uno o piú libri, o una di quelle applicazioni sul telefono che ti aiutano a riconoscere organismi da una foto.


Tutte le piccole scoperte che fai, e tutte le cose che impari, possono essere utili a ricercatori e scienziati.


Chi si occupa di biodiversità ha un grande bisogno di dati sul campo, ma spesso ha a disposizione solo un determinato tipo di risorse, e un certo intervallo di tempo per raccogliere informazioni. Ad esempio, lo spazio entro cui si fa campionamento è spesso limitato a zone di interesse e periodi particolari. Inoltre, le informazioni raccolte vengono spesso usate per uno scopo preciso e non sono sempre messe a disposizione per tutti.


A cosa servono dunque le osservazioni riportate lungo tutto l´arco dell´anno e distribuite sullo spazio? Queste possono servire ad individuare luoghi di interesse che magari non sono molto conosciuti, e a monitorare in modo piú amplio alcune specie specifiche. Ma non solo: questi dati possono essere usati per studi sul lungo termine per valutare come le cose cambiano nel tempo. Un esempio è quello del monitoraggio a livello globale delle specie di uccelli. Uno studio che ha usato i dati di EBird degli ultimi decenni ha individuato un calo del 70% delle specie di uccelli a livello globale!


Nel Home River Bioblitz di quest´anno avremo tre giorni per raccogliere informazioni riguardo specie di ogni tipo, e quindi permettere di mappare le specie presenti su tutto il fiume. Per chi vuole imparare a riconoscere la natura con degli esperti, il 25 settembre ci troveremo per una passeggiata (e riconoscimento specie) sul fiume. Piú info al piú presto!



Come si fa a rendere le nostre osservazioni disponibili per chi studia queste cose? Ci sono molti programmi che aiutano i cittadini a condividere i loro ritrovamenti con la comunità. Uno di questi programmi si chiama iNaturalist, che è quello che useremo durante il Bioblitz (ecco i nostri risultati nel 2020!).


La condivisione delle informazioni raccolte su piattaforme su internet consente di validare (controllare se le specie sono state identificate correttamente) e condividere le informazioni (mettere i dati a disposizione di tutti).


Nel prossimo post vi spiegherò proprio come usare iNaturalist!

0 comments

Recent Posts

See All